Falcone, Borsellino. Ma non solo. Ci sono trent'anni di delitti eccellenti senza verita che non sia quella, a volte forse fin troppo comoda, di una cupola mafiosa che tutto poteva e decideva. Una lunga e travagliata stagione giudiziaria ha rassegnato centinaia di ergastoli a Toto Riina, Bernardo Provenzano, con i soliti noti di Cosa nostra. E insieme a loro, moventi che pero sembrano stare stretti nei panni dei "picciotti" di Corleone.

Ma i processi hanno detto spesso molto di piu delle sentenze. Hanno disseminato indizi, a volte labili, a volte concreti, che portano a responsabilita oltre il livello della cupola mafiosa: non si sono mai potute accertare. Anche i pentiti hanno chiamato in causa i colletti bianchi dei palazzi. Ma alle inchieste non e bastato per vedere al di la delle colpe dei mafiosi.

Viene da chiedersi come potranno proseguire le indagini.